Anticalcare naturale alimentato è l’alternativa dell’anticalcare magnetico

Che cos’è l’aragonizzatore? È un anticalcare naturale alimentato per trasformare il calcare in aragonite. L’aragonite è calcare trasformato in polvere che non si attacca. S’installa all’ingresso dei tubi di casa. È indicato in tutti i casi in cui si voglia impedire incrostazioni di calcare e relative conseguenze.

I vantaggi dell’anticalcare naturale aragon sono i seguenti:NESSUNA MANUTENZIONE.

Dal punto di vista ambientale è un sistema completamente naturale perché non utilizza nessun prodotto chimico, non inquina e disincrosta dal calcare già sedimentato.
Dal punto di vista “salute” è privo di additivi, prodotti chimici o sostanze nocive.
Ha gli stessi principi di funzionamento del modello industriale, ma di dimensioni ovviamente molto ridotte.
Gli elettrodomestici durano molto più a lungo, perché rimangono completamente liberi da incrostazioni.
Elimina quasi completamente l’uso di decalcificanti chimici, riduce fino al 50% il consumo di detersivi e fino al 80% gli ammorbidenti.
Riduce il costo degli interventi tecnici e idraulici, inevitabili quando le apparecchiature rimangono intaccate dal calcare.
Migliora il funzionamento di tutti gli acquadomestici dell’abitazione fino a portarli a prestazioni simili al nuovo.

Il dispositivo non altera le proprietà biologiche e chimiche dell’acqua, di conseguenza la qualità alimentare dell’acqua non viene minimamente influenzata. Non modifica la struttura biologica dell’acqua, ma interviene esclusivamente sulle molecole di carbonato calcio che vengono trasformate in Aragonite. Lascia intatti tutti i Sali già presenti.
In agricoltura: le molecole di aragonite sono assimilabili dal terreno, permettendo alla coltivazione di usufruire di tutti i vantaggi della presenza di calcare nell’acqua senza dover incorrere nei danni provocati agli impianti di irrigazione.
I cristalli di aragonite hanno dimensioni superiori a quelli di calcite pertanto i depositi risultano più evidenti, più bianchi ma anche facilmente eliminabili. L’eliminazione dei residui di aragonite da rubinetti e lavelli in acciaio è facile: dapprima con uno straccio secco si elimina la polvere bianca simile al talco, poi se dovesse rimanere del residuo, è sufficiente usare la spugna per i piatti dal lato abrasivo.
Nessun prodotto chimico è necessario.
Se installato su impianti di ricircolo dell’acqua sanitaria, mantiene sotto controllo la legionella. In ogni caso può arrivare a ridurre la carica batterica eventualmente presente, fino all’80%.
Doccia vapore, idromassaggio, miscelatori termostatici per la doccia (regolatori automatici di temperatura) vanno gradualmente a liberarsi e sbloccarsi all’unica condizione che in essi possa ancora circolare acqua.
Nessuna necessità di modifiche all’impianto idraulico e di installatori con abilitazioni particolari. Nessuna interruzione della fornitura dell’acqua all’utenza interessata.

Funzionamento:

Installate le due sonde all’esterno del tubo, i carbonati di calcio contenuti nell’acqua, restano in sospensione. Si forma l’aragonite, che è innocuo. Infatti, se la calcite si deposita dando forma a incrostazioni ostinate specie su elementi metallici e riscaldati, l’aragonite resta dissolta, non si deposita, si mantiene inalterata indipendentemente dalla lunghezza dell’impianto e viene espulsa dallo scorrere dell’acqua.

L’aragonite si ritrasforma in calcio solo se la temperatura dell’acqua supera i 120°C o superate le 48 ore. Aragon necessita di una presa di corrente dove collocare l’alimentatore che porterà in bassa tensione e quindi in massima sicurezza, il dispositivo. Il filo che alimenta il dispositivo può anche essere lunghissimo. Il consumo è simile a quello del caricabatterie del cellulare, praticamente irrisorio. La durata prevista è semplicemente dipendente dalla collocazione: la tecnologia elettronica con cui è costruito potrebbe arrivare a 20 anni, basta che sia collocato in luogo asciutto e coperto dalla luce diretta del sole o fonti di calore. Genericamente in un luogo innocuo ad apparecchi elettronici.
Ha la massima efficacia quando lo si colloca su tubazioni in rame, plastica, AISI e multistrato.

Garanzia 10 anni

(5 da difetti di fabbricazione oltre a 5 sull’efficacia)

Caratteristiche

      • Dimensioni: 100x50x25mm
      • Ingombro max: 400 mm
      • Consumo max: 2 W
      • Alimentazione: 15 V
      • Spazio necessario per collocare 2 sonde
        (varia in funzione del diametro del tubo): 150 mm
      • Diametro massimo del tubo: 1″
      • Costruzione PVC
      • Materiale della tubazione su cui installarlo: tutti tranne piombo
      • Protezione IP 65
      • Accensione 24 ore
      • Range T° esterna -10°C + 65°C
      • Range umidità ambiente RH 0 – 95%
      • Max T° acqua da trattare 65°C
      • Protezione dell’ oscillatore da corto circuito agli avvolgimenti
      • Protezione apparecchi a filo: stabilizzatore di rete interno

Conformità

C.E.E. 83/1998 D.L. n°31/2001 Qualità dell’acqua destinata al consumo umano.
Prodotto conforme al DM 443 del 21/12/90 Ministero della Sanità
Direttiva UNI8065:1989 legge 46/1990 Trattamento dell’acqua per appareti termici per uso civile.
Da applicare su tutti i tipi di materiale eccetto il piombo.

Avvertenze:

  • L’aragonizzatore non deve essere maneggiato da soggetti portatori di protesi particolari e sensibili ai campi magnetici (es. pace-maker). Per le persone portatori di protesi particolari e sensibili ai campi magnetici è sconsigliata la permanenza nelle immediate vicinanze dell’apparecchio per lunghi o abituali periodi.
  • Tenere lontano Aragon da supporti magnetici (carte di credito, dischetti del computer, schermi video, carte telefoniche o bancomat, televisori, nastri magnetici…).
  • Non vi sono evidenze che l’impiego dell’apparecchio abbia alcuna controindicazione.
  • Non si garantisce l’efficacia qualora l’apparecchio sia installato su tubi in piombo.

Applicazioni:

Su tubi di diametro massimo 3/4” è efficace fino 2 appartamenti (o villette plurifamiliari) nel limite massimo di 2 bagni e 2 cucine (es.: in due abitazioni piuttosto che 1 villa o un appartamento con una cucina e 3 bagni); cicli a circuito chiuso con scambiatori di calore; impianti civili di piccole dimensioni. L’efficacia viene poi trasferita alle apparecchiature che attingono l’acqua trattata: macchine da caffè, ferri da stiro, macchine per la pulizia a vapore, lavastoviglie, lavatrici, caldaie, boiler, ecc.

FONTENOVA AL SERVIZIO DEL CLIENTE


 

Prodotti Certificati

Soluzioni Personalizzate

Progettati su Misura

Manutenzione Programmata

Prodotti Italiani

Garanzia Impianti

Assistenza Dedicata

Analisi Acqua

Aquanova Firenze srl
Viale dei Platani 16, 50142 Firenze
CF e P.IVA 05661240480
Tel. 055.71.35.385
info@fontenova.org


Tutti i diritti riservati © 2018

SOCIAL NETWORKS


Siamo attivi sui social! Seguici

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER