Posso avere un bicchier d’acqua? Amore ma sei già a letto, dormi adesso!

Dopo tutta la giornata di lavoro, le code in auto, la spesa, il cucinare, mentre sei sul punto di far addormentare il tuo cucciolo, la richiesta del tuo bambino potrebbe essere la goccia che fa traboccare il tuo vaso stracolmo di pazienza…

Ma ti sei mai chiesto perché? Ti sei mai fermato a pensare quale può essere il motivo per cui il tuo bambino chiede un bicchiere di acqua quando è già a letto? Che sia forse il loro orologio biologico che lo chiede nel momento in cui si stanno per addormentare?

Secondo alcuni studi, c’è un motivo preciso, del perché questa domanda viene fatta in quel momento esatto della giornata.
Quasi tutti i bambini chiedono un bicchiere di acqua quando son pronti per andare a letto.
Non parliamo solo di quei tipi di bambini che non chiedono MAI un bicchiere di acqua durante tutto l’arco della giornata e che quindi ai quali normalmente poi viene sete e neanche di quelli ai quali bisogna sempre ricordare di bere un bicchiere di acqua. Infatti parliamo anche di quei bambini che bevono abbastanza acqua in tutta la giornata e anche nella cena.

A questo punto però è doveroso aprire una parentesi e porci una domanda…ma quanto devono bere i bambini?
Quale è la quantità d’acqua “giusta” che devono assumere ogni giorno?

Beh, prima di tutto è bene ricordare che l’abitudine a bere molta acqua va trasmessa ai bambini fin dai piccolissimi poiché proprio loro sono i più soggetti a perdere liquidi attraverso la sudorazione, che sono inoltre inclini ad una minore percezione della sete e che quindi si disidratano con maggiore facilità specie d’estate e oppure con l’attività fisica, i bambini con un peso corporeo inferiore ai 40 chili dovrebbero bere un bicchiere d’acqua circa ogni 20 minuti, una corretta idratazione, aiuta nello sport (una leggera disidratazione riduce l’energia e le capacità motorie fino al 25%) per questo e molto altro è importante una corretta reintegrazione dei sali minerali.
A semplificarci la vita ci viene in aiuto, una tabella suddivisa per età e differenziata tra maschi e femmine, dei “livelli di assunzione raccomandati” tra gli alimenti indicati come nutrienti in cui l’acqua fu inserita qualche anno fa e stilata da un ente autorevole come la Società italiana di nutrizione umana.
Queste sono le stime relative soltanto all’acqua ingerita con il bere ma esistono molti alimenti che contengono acqua con i quali puoi agevolare l’assunzione d’acqua.

Vediamo la tabella di assunzione d’acqua nel dettaglio:

BAMBINI E ADOLESCENTI
Da 1 a 3 anni: 1.200 ml al giorno
Da 4 a 6 anni: 1.400 ml al giorno
Da 7 a 10 anni: 1.800 ml al giorno

Maschi
Da 11 a 14 anni: 2.000 ml al giorno
Da 15 a 17 anni: 2.500 ml al giorno

Femmine
Da 11 a 14 anni: 1.900 ml al giorno
Da 15 a 17 anni: 2.000 ml al giorno

ADULTI
Maschi
Da 18 anni in poi: 2.500 ml al giorno
Femmine
Da 18 anni in poi: 2.000 ml al giorno

Come vediamo, per questo è importante insegnare al bambino a bere dallo svezzamento fino a un anno, in tale periodo possiamo dare al bambino acqua mettendola nel biberon, ingrandendo le tettarelle piano piano, in modo che si abitui man mano senza durare fatica.

Durante i pasti per controllare che assumano la giusta quantità di acqua è importante seguirli e contare i bicchieri assunti.

Tornando al bicchierino di acqua che può far traboccare il vaso, questa richiesta quando pensiamo che non sia necessaria per esigenze fisiologiche, ci può subito far pensare ad una richiesta di attenzione da parte nostra, magari vogliono soltanto rimanere svegli un altro po per godere della nostra compagnia, dato che durante la giornata lavorativa li vediamo poco, ma sbagliamo, anche perché bere un bicchiere d’acqua non è un passatempo allettante come giocare o disegnare, agli occhi di un bambino.

La motivazione del perché ci chiedono un bicchiere di acqua quando sono già a letto sembra sia legata al bisogno di conferme, il sapere che ci siamo e che se avranno bisogno, noi ci saremo, li fa stare tranquilli e dormire sereni. I bambini molto piccoli hanno bisogno di sapere con certezza che possono riporre in noi la loro totale fiducia. Una stanza buia per un bambino può nascondere un mondo fantastico e pauroso, in quella circostanza hanno bisogno di sapere prima di addormentarsi, che noi ci saremo qualsiasi esigenza loro abbiano. Il bicchiere di acqua è quindi una scusa un pretesto, come potrebbe essere la richiesta di non spegnere la luce o del bacio della buona notte.

Quando riceverai la domanda, posso avere un bicchier d’acqua? Versane due, uno anche per te siediti accanto al tuo bambino e passa un po di tempo con lui. Buona serata!

FONTENOVA AL SERVIZIO DEL CLIENTE


 

Prodotti Certificati

Soluzioni Personalizzate

Progettati su Misura

Manutenzione Programmata

Prodotti Italiani

Garanzia Impianti

Assistenza Dedicata

Analisi Acqua

Aquanova Firenze srl
Viale dei Platani 16, 50142 Firenze
CF e P.IVA 05661240480
Tel. 055.71.35.385
[email protected]


Tutti i diritti riservati © 2018

SOCIAL NETWORKS


Siamo attivi sui social! Seguici

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER