Un’acqua di qualità è fondamentale da un punto di vista salutare.

L’acqua che utilizziamo sia per lavarci, che per cucinare, che da bere, influenza in maniera importante la nostra salute e quella dei nostri cari.
All’interno del nostro blog abbiamo trattato i benefici di avere un sistema di depurazione all’interno della propria abitazione, troverai molte informazioni interessanti che ti faranno comprendere il perché non puoi farne a meno.

L’acqua di acquedotto è già adatta al consumo umano così come è quando esce dal depuratore dell’acquedotto comunale.

Gran parte dei problemi derivano dal materiale con cui sono stati costruiti i tubi, dallo stato di salute di cui godono le tubazioni e dalla loro manutenzioni, dai tipi di inquinanti disciolti nell’acqua, in caso di problemi specifici dell’acqua si può pensare a depuratori d’acqua per sistema di trattamento domestico.

Vediamo le principali tecnologie di trattamento dell’acqua di casa. Nella tabella i sistemi più appropriati per ciascun problema dell’acqua, con una sintesi dei vantaggi e degli svantaggi per ciascuna tipologia e su quali parametri agiscano.

Puoi trovare altre utili informazioni sul sito altroconsumo

Addolcitore a scambio ionico

Condizionatore elettromagnetico

Osmosi inversa

Filtro a carboni attivi

  • Per quale problema?
    Durezza dell’acqua, incrostazioni
  • Come funziona
    L’acqua passa su una resina che scambia il calcio dell’acqua (responsabile della durezza) con ionio sodio
  • Vantaggi
    Tecnologia collaudata ed efficace
  • Svantaggi
    Trasformazione chimica dell’acqua: gli ioni calcio dell’acqua vengono sostituiti con sodio (con relative conseguenze a problemi cardiaci, pressione arteriosa e di ritenzione idrica), nell’acqua addolcita viene sostituito per ogni ione di calcio due ioni di sodio; richiesto controllo e approvvigionamento di sale per la rigenerazione delle resine; consumi d’acqua anche importanti per la rigenerazione (obbligatoria entro 4 giorni), apparecchio ingombrante, l’acqua salmastra scaricata inquina le falde di sodio o sala le acque dolci dei fiumi, non può essere usata per irrigare in quanto uccide la maggior parte delle piante.
  • Per quale problema?
    Durezza dell’acqua, incrostazioni
  • Come funziona
    Un campo magnetico viene applicato intorno alla tubazione dell’acqua, in modo che il calcare dell’acqua si trasformi in aragonite, anziché in calcite e non formi così incrostazioni a valle dell’apparecchio
  • Vantaggi
    Processo esclusivamente fisico: non viene modificata la composizione dell’acqua; dimensioni ridotte dell’apparecchio, adatto ad agire per una tubazione domestica normalmente presente in appartamenti o ville fino a 300mq. Poco adatto per impianti industriali dove le tubazioni sono più lunghe di 500 mq
  • Svantaggi
    L’effetto del campo magnetico non è definitivo: superate le 48 ore, l’effetto antincrostante va diminuendo, perché il calcio si riorganizza in cristalli incrostanti. Mercato ancora immaturo o inconsapevole delle potenzialità di queste tecnologie ma forse troppo scettico nell’efficacia della tecnologia
  • Per quale problema?
    Inquinanti cancerogeni, nitrati, metalli, calcare, arsenico trivalente, genericamente tutti gli inquinanti.
  • Come funziona
    Impianto composto da più tecnologie (prefiltrazione da sedimenti, poi carboni attivi, e membrane)  riduce drasticamente dall’acqua tutti gli inquinanti come pesticidi, solventi, metalli e sottoprodotti della disinfezione (cloroformio, bromoformio…) ma anche eternit, piombo, trialometani, boro, ecc.. Riduce il contenuto di sali dell’acqua, quindi anche la durezza rendendola equivalente alle acque oligominerali definite “minimamente mineralizzate”.
  • Vantaggi
    Impianto piccolo ed efficiente, autopulente, ridottissima manutenzione, intelligente (tratta l’acqua di uso alimentare dove serve in cucina, evitando sprechi come la depurazione per il water).
  • Svantaggi
    Rischio elevato di acquisto di prodotti di importazione a basso costo i quali rilasciano sostanze (si identificano facilmente dalla presenza di un post filtro a carboni attivi dopo le membrane).
    Eccessivo impoverimento di Sali; (i nostri impianti utilizzano membrane meno selettive per far passare più Sali e possono essere dotati di dispositivo di reintregrazione di sali minerali di qualità, quali: calcio, magnesio e potassio)
  • Per quale problema?
    Sapore e odore dell’acqua quando la durezza è inferiore a 15°F.
  • Come funziona
    Filtri costituiti da carboni attivati assemblati con svariate modalità a seconda dell’uso. Sono in grado di trattenere le molecole organiche più grosse, come quelle responsabili dei cattivi odori/sapori dell’acqua di rubinetto. Adsorbono cloro, cloroderivati, pesticidi, antiparassitari e alcuni metalli pesanti.
  • Vantaggi
    Adatti a un ampio range di inquinanti; migliorano sapore/odore dell’acqua; costo contenuto (se non sono batteriostatici). Ottimi se usati nella prefiltrazione in sistemi più complessi.
  • Svantaggi
    Possibile proliferazione batterica sullo stesso filtro (ecco perché devono essere dotati anche di sterilizzatore U.V.); inutili su nitrati e alcuni metalli. Necessitano di far scorrere molta acqua prima di essere utilizzati, diversamente vanno acquistati batteriostatici (molto più costosi). Se non sono protetti dallo sporco fisico perdono rapidamente la loro efficacia.

FONTENOVA AL SERVIZIO DEL CLIENTE


 

Prodotti Certificati

Soluzioni Personalizzate

Progettati su Misura

Manutenzione Programmata

Prodotti Italiani

Garanzia Impianti

Assistenza Dedicata

Analisi Acqua

Aquanova Firenze srl
Viale dei Platani 16, 50142 Firenze
CF e P.IVA 05661240480
Tel. 055.71.35.385
[email protected]


Tutti i diritti riservati © 2018

SOCIAL NETWORKS


Siamo attivi sui social! Seguici

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER